Archive for dicembre, 2009

La fonte della palude

La fonte della Palude

La fonte della Palude

Fontana decorativa da costruirsi in Pontinia su progetto dell’Arch. Frezzotti Oriolo e sculture del Prof. Duilio Cambelotti

“La fontana ideata a completamento della sistemazione del piano regolatore, situata al centro della Piazza Comunale, e propriamente in asse con la torre del Comune e del viale che porta alla Chiesa [quest’ultima affermazione risulterebbe imprecisa in quanto il viale che conduce alla Chiesa è perpendicolare alla struttura del fontanile, dunque laterale, e pertanto non in asse soprattutto nel senso della torre civica (n.d.a.)], è così formata:

Learn more ...

Dono della bandiera al comune di Pontinia

Custodia della bandiera donata a Pontinia da Tortona

Custodia della bandiera donata a Pontinia da Tortona

Tortona il 18 Diemre 1935 fu invitata come madrina alla manifestazione di inaugurazione della città di Pontinia, per la sua storia antica e per i suoi eccezionali personaggi. La rappresentanza tortonese era capeggiata dal Podestà di Tortona e dal Vice Presidente della Società Storica Tortonense, unitamente a tre valletti che facevano da scorta al Gonfalone civico ed alla Bandiera nazionale che Tortona aveva ha offerto in dono alla giovane Pontinia.

Learn more ...

Cronache dai giornali dell'epoca

In questo articolo gli autori di pontiniaweb stanno gradualmente trascrivendo e riportando le fonti mediatiche del tempo con l’intenzione di realizzare una rassegna stampa multimediale, con il supporto non solo dei giornali e ove possibile anche delle relative fotografie, ma  anche delle registrazioni audio e video di quella giornata piovosa del 18 dicembre 1935: fondazione di Poninia.

Learn more ...

Con i pittori nelle paludi Pontine #1

Riportiamo di seguito l’estratto di pertinenza per il territorio di Pontinia di un’interessante studio condotto da Paolo Emilio Trastulli disponibile integralmente qui.

“Il litorale laziale da Passo Oscuro a Terracina era in buona parte caratterizzato dalla presenza di stagni e paludi. Alla destra della foce del Tevere lo sta gno di ponente proseguiva nelle terre paludose di Maccarese, per lo più sottacqua tutto l’anno; sulla sinistra del fiume, nelle vicinanze di Ostia antica , lo stagno di levante nutriva la ricca pineta di Castel Fusano dietro la quale corre fino ad Anzio il lido virgiliano dello sbarco di Enea; da Torre Astura a Terracina la spiaggia segnava il limite occidentale delle Paludi Pontine. Queste occupavano la regione compresa tra il mare e i monti Lepini, attraversata dal lunghissimo rettilineo della via Appia e solcata da rivi, fiumi e canali (Rio Martino; fiumi Sisto, Ufente, Amaseno; Canale delle Volte, per citarne alcuni); dalla tenuta di Conca (tra Cisterna e Torre Astura) fino al lido tra San Felic e e Terracina il paese era coperto dalle macchie di Cisterna e di Terracina. Territorio e paesaggio sembravano usciti dalla creazione ed erano tali da sollecitare ampiamente la fantasia degli artisti, letterati e pittori che fossero. [… omissis…]

Learn more ...

La poesia dei tecnicismi – 1938 Marinetti

Dopo avere bevuto in velocità rombi e tonfi di motori a scoppio batteria di idrovore e motoaratrici fuor dall’incubo delle abolite paludi Pontine immenso prodigio geometrico e policromo di neonate messi sature di sole e fulgidi canali che infilzano l’orizzonte i futuristi Benedetta Brizzi Di Gese Carta Masnata Scrivo Scurto Sibò Trecca illustrano nel salone palestra della G.I.L. di Littoria questi principi

Learn more ...